VIDEO European Downhill Championships 2015


 

Ciao a tutti

Capita che, quando organizzi un evento internazionale e devi pensare( bombardato giustamente da tutti), dalla carta igienica alla pista perfetta e sicura, hai voglia, a due giorni dall’inizio, soltanto di scappare per non parlarne più .
Dopo quella mezz’ora di scoramento ho chiesto a Sara : ” ma se io me ne andassi al mare voi ve la cavereste” ? ….. “si papà , o almeno ci proveremmo ed in un modo o nell’altro ne verremo fuori” …. risposta esatta ( non stiamo sbagliando troppo) e basta, passato tutto , si riparte uniti e carichi come sempre .
Ecco questo è stato l’europeo 2015 dove molto è andato male per colpa del tempo , ma l’atmosfera non è mai stata così bella, giusta, unita, positiva , attiva , ospitale , tutti abbiamo reagito stringendoci; i vecchi ad organizzare lasciando ampio spazio ai giovani per esprimersi, emergere , fare esperienza e sentirsi bene , liberi ma con un senso di protezione che serve sempre e non fa mai male.
Le strutture, così care in termini economici ed emotivi rimarranno a memoria di uno sforzo dove quasi la cucina, l’accoglienza, la pista , l’agonismo, il gesto atletico, il concerto, e sopra tutto l’amicizia si sono fuse creando una magia resa stupendamente dal video di Luca Castagna (che troverete allegato a questa mail o su www.progettopenice.it o sulla pagina FB dell’europeo), un’opera che ci mostra proprio per quello che siamo quando ci ritroviamo e riusciamo, nonostante tutto, a pilotare un europeo anche fuori dalla nebbia .

Per quanto riguarda l’aspetto sportivo c’è poco da dire , le classifiche e gli articoli di stampa hanno già detto tutto. Matteo Andreassi è campione d’Europa e molto meritatamente come anche Martina Lippolis. Noi abbiamo il terzo posto con il grande Ovidio e Giorgio 5° ma rispettivamente con il miglior tempo assoluto della prima run Ovidio ed il quarto della seconda run per Giorgio.
Bravi i ragazzi, e bravi soprattutto i beginner che si sono lanciati pur alle prime armi , indimenticabile Zaira e Fede. Gli esordienti hanno sul podio più alto Jacopo Ziche insidiato stretto dal nostro Antonio e poi Jamal. Gli juniores vedono al secondo posto uno Stefano Merlin in gran forma che si è allenato pochissimo ma ha fatto una bellissima figura piazzandosi tra due panzer polacchi come Szimon e Jahub.Per i master un podio famoso con Scuby primo a confermare passione , fisico e perseveranza seguito da Ziche e Cali (Calestani) . Delle donne la conferma di Martina e la simpatia di Simona ed Anna appena dietro. Il secondo posto dei Senior va al polacco Kristoff .
Da segnalare l’ottima prestazione dello svizzero Marco Dhaler , di Tone Antonio Raccagni e del tedesco Frider Kurrle ( gran brava persona ) . Purtroppo un errore tecnico alla partenza ha escluso dalla classifica il presidente di AMBS Davide Zanelli con il quale ci scusiamo ancora tantissimo e ringrazio per la comprensione.

Bellissima sorpresa l’arrivo di Pete Tatham con camper e famiglia dopo due giorni di viaggio dall’ Inghilterra. Pete è un grandissimo campione noto anche come mister no Snow, a lui vanno enormi meriti per l’invenzione e la promozione del nostro sport. In gara è stato sfortunato avendo forato ben due volte ma è indimenticabile la sua commozione alla vista delle foto di gruppo, custodite in casetta , con noi ai mondiali ed europei di Bardonecchia, quando i nostri campioni erano bambini e Pete era il loro mito .

Ora faccio quello che un presidente non dovrebbe mai fare perché dimenticarsi è facilissimo e molto antipatico ma voglio ringraziare tutti per nome.

Adolescere, sempre e comunque, il comune di Romagnese (il sindaco prima di tutto e gli operai Stefano e Fausto) , il comune di Bobbio , lo Sci club monte Penice cugini stretti, Asd Cà di Matt per la partecipazione, canoa club sempre più sinergici, Pro Loco Bobbio Quelli che Pontano, La Familia Bubiesa, il Coro Gerberto, e i grandi ragazzi di Santa Maria per il grande supporto. Mia mountainboard Italia con Roberto , AMBG e tutti i suoi riders, AMBS con tutti i suoi riders , Matteo Beni dalla Toscana e Daniele che ha sbagliato Giorno, Robi Reschi , Ziche e Luca con famiglia, soprattutto Nicole seconda camera, ma anche Elisa sempre carinissima, La Giusy con i piccoli che è riuscita ad esserci anche per poco, tutti gli atleti stranieri , i genitori dei nostri atleti e poi quelli che hanno collaborato:

I giudici di porta : Angelo (nuovo arrivo) , Franco, Filippo, Radu, Marco, Angela , Mauro, Renzo ed Andrea che stoicamente fermi sotto l’acqua mi hanno aiutato a gestire in sicurezza e correttezza la gara assieme a Leo, ottimo supporto alla partenza.

I giudici ufficiali FICR che nonostante fossero in sei sono riusciti a non prendere il tempo di Dade ma si sono poi riscattati con l’ottimo Claudio Silva.

L’arrivo guidato da Gigi con Adriano, Andrea, Sara, Zan, Minga e Titti, con il prezioso interprete Gabriele e la fantastica traduttrice Silvia.

Gli autisti Paolo ( sempre grande mister Penice) , Cecco, Mauro, Romano e Minga.

La C.R.I. sezione di Bobbio e il mitico dott. Pescalli sempre disponibile per queste occasioni.

 

La cucina con a capo Gianlu e poi Dani, Rosy , Sorin, Paola, Gabriella ( nuovo arrivo) , Luciano, Daniela e Romeo ed anche Daniela che Ha cucinato per noi tuta notte fornendoci dolci fantastici.

Alla cassa (tre giorni ) Rena ed Ale

E Negher , insostituibile tuttofare ed organizzatore di fondo pista .

Non dimentico gli sponsor con in testa il sempre disponibile Silvano e poi Antonio, Daniele, Romano, Roberto, Lidia, Enrico, Roberto, Maurizio, Giorgio e Claudio.

I Miles Drive che non si sono risparmiati ed hanno acceso una fredda notte con Andrea, Lorenzo ed Andrea.

Concludo parafrasando Scuby a fine video. E’ veramente lunga, dura e complicata la strada per arrivare ad essere se stessi , ma se sei circondato da amici è molto più facile e il carburante non manca mai.

Ciao a tutti e grazie